Altri punti salienti della Milano Design Week


In Giro, Parte 4

Di Wava Carpenter

Quest'anno la Milano Design Week ha avuto la fortuna di essere illuminata dal sole - elemento ideale per accompagnare tutte le fantastiche installazioni presenti. Ecco alcuni dei nostri design preferiti sparsi per la città.

Six Gallery sposa splendidamente design vintage e contemporaneo Foto © Alberto Strada; cortesia di Six Gallery

La stanza di Faye Toogood nello spazio Life in Vogue Foto © Delfino Sisto Legnani; cortesia di Conde Nast

Poltrone EcoPixel nel giardino dello Spazio Rossana Orlandi Foto © Manuel Coen for Pamono

La collezione Funquetry di Nada Debs presso lo Spazio Rossana Orlandi Foto © Nada Debs

La collezione Tatami di Nada Debs presso lo Spazio Rossana Orlandi Foto © Nada Debs

Lampada Filamento di Mayice Studio presso lo Spazio Rossana Orlandi Foto © Pablo Gomez Ogando

3-D Housing 05 di Massimiliano Locatelli | CLS Architetti Foto © Luca Rontondo; cortesia di Massimiliano Locatelli | CLS Architetti   

 


Per saperne di più sulla Milano Design Week, dai un'occhiata ai nostri articoli sui quartieri 5VieBrera
Ventura!

 

  • Testo di

    • Wava Carpenter

      Wava Carpenter

      Dopo aver studiato storia del design alla Parsons, Wava ha indossato molti cappelli in supporto della cultura del design: ha insegnato design studies, curato mostre, organizzato dibattiti, scritto articoli - e tutto questo ha ispirato e continua ad ispirare il suo lavoro da Pamono come caporedattrice.
  • Immagini di

    • Manuel Coen

      Manuel Coen

      Milan-based photographer Manuel founded El Magazeno Media Production, where he works with his team for agencies and private clients throughout Europe. He's specialized in still life and portraiture, often for the fashion world, for both emerging and established brands. To boot, he's a set designer and painter. Sooner or later he will learn to play the guitar and harmonica.

  • Traduzione di

    • Valeria Osti Guerrazzi

      Valeria Osti Guerrazzi

      Nata e cresciuta nella Città eterna, Valeria non è mai riuscita a reprimere il suo (irrazionale) amore per la fredda ma multicolore Berlino, dove si è trasferita non appena uscita dalla Sapienza di Roma, con una tesi su Dostoevskij. Lavora come traduttrice per Pamono, e nel suo tempo libero ama perdersi tanto in un buon libro, quanto nella natura con la sua cagnolina Pepper.

Scopri altri prodotti