Ritsue Mishima

Venezia, Italia

La designer e scultrice di oggetti in vetro Ritsue Mishima nasce nel 1962 a Kyoto, Giappone. Ispirata da forme naturali e riflessi di luce, i suoi oggetti in vetro trasparente e incolore, sono caratterizzati da un senso di purezza e luminosità. Interpretazioni moderne di una tradizione artigianale secolare, i suoi pezzi catturano e riflettono la luce e il colore quasi come fuoriuscendo dalla propria struttura per interagire con ciò che li circonda.

Mishima lavora inizialmente come stilista per alcune aziende pubblicitarie nel 1982. Nel 1985 comincia a creare installazioni artistiche usando i fiori - solo più tardi scoprirà il suo amore per il vetro, quando si trasferirà a Venezia nel 1989; pochi anni dopo Mishima si dedica alla creazione di oggetti in vetro in una fornace di Murano, collaborando con i maestri della soffiatura del vetro, Andrea Zilio e Giacomo Barbini. Vive e lavora in Italia tutt'oggi.

Il suo lavoro è incluso nelle collezioni permanenti del Vangi Sculpture Garden Museum in Giappone e del Musée des Arts Décoratifs a Parigi, tra gli altri. Nel 2001 Mishima viene insignita del premio Giorgio Armani alla mostra Contemporary Decorative Arts al Sotheby’s di Londra.