Philippe Hiquily

Parigi, Francia

Nato a Montmartre nel 1925, lo scultore e designer francese Philippe Hiquily studia al Lycée Pothier, al Collège Saint Euverte, e all'École des Beaux-Arts a Orléans tra il 1936 e il 1944. Successivamente frequenta l'École Supérieure des Beaux Arts a Parigi insieme a Gimond-Janniau e César, e gli atelier degli scultori Jean Tinguely e Germain Richier. Hiquily si laurea nel 1953 e apre il suo studio quello stesso anno a Parigi.

Nel 1959 vince il Critic’s Prize per la sua scultura alla Biennale di Parigi, ed esibisce il suo lavoro anche presso la galleria The Contemporaries a New York - dove conosce famosi artisti e commercianti americani, tra cui Jasper Johns e Robert Rauschenberg. Durante il corso della sua carriera, stringe amicizia anche con Man Ray e Marcel Duchamp, e con gli artisti surrealisti Max Ernst e Georges Bataille, tra gli altri.

Conosciuto per il suo lavoro con il metallo, Hiquily dedica i primi anni della sua carriera alla creazione di sculture astratte e figurative, soprattutto in ferro, ottone, ed alluminio. Negli anni '60 amplierà i suoi orizzonti, cominciando a disegnare anche arredamento. Durante gli anni '80 crea sculture mobili spinte da motori elettrici.