Katrin Greiling

Berlino, Germania

Nata nel 1978 a Regensburg, in Germania, Katrin Greilig è designer di arredamento, architetto di interni e fotografa. Cresce a Monaco e, tra il 1998 e il 2000, studia falegnameria ed ebanisteria alla Capellagården School of Craft and Design sull'isola Öland, in Svezia, per trasferisrsi poi a Stoccolma dove studia design di arredamento e architettura di interni all'università Konstfack, finendo il master nel 2005. Lancia il multidisciplinare Studio Greiling subito dopo a Stoccolma e comincia ad esplorare il mondo, lavorando con clienti a livello internazionale - tra il 2007 e il 2010 Greiling si trova a Dubai, dove lavora come architetto di interni a progetti al Cairo, Shangai, e Istanbul, e collabora a progetti per clienti come Art Dubai. Allo stesso tempo lavora come fotografa freelance per una serie di riviste. Nel 2010 torna in Svezia e continua a lavorare da Bandhagen, poco fuori Stoccolma, ma nel 2013 Greiling trasferisce il suo studio a Berlino.

Si autodefinisce un'avventuriera e i suoi design sono caratterizzati da una prospettiva internazionale e da un'estetica funzionalista. Progetti di spicco ad oggi includono la sua tesi di master, intitolata Forest Aesthetics (2005), che prende ispirazioni dalle forme trovate nella natura e per la quale ha ottenuto nel 2006 il premio Young Swedish Design (come è noto, uno dei quattro pezzi della serie è stato poi prodotto da Offecct); così come la serie Bidoun Sofa (2009), originariamente sviluppata per la rivista Bidoun ad Art Dubai lo stesso anno, che è stata poi prodotta da Droog (e che per alcuni è il primo design di arredamento contemporaneo proveniente dagli Emirati Arabi Uniti). Nel 2010 la serie Bidoun Sofa vince anche il Furniture of the Year Award dalla rivista svedese Sköna Hem. Altri importanti progetti includono il Design Bar per la 2011 Stockholm Furniture Fair, il design di interni di Freunde von Freunden Apartment per Vitra (Berlino, 2014), in collaborazione con Etienne Descloux, così come una mostra per Play Nordic alla Felleshus (2014), sede delle quattro ambasciate nordiche a Berlino.

Come fotografa Greiling si specializza in soggetti urbani e architettonici. Ha anche scattato ritratti per una serie di pubblicazioni internazionali, come ElleWallpaper, e Archis/OMA, tra le altre.

I suoi lavori di design e fotografici sono stati esibiti a livello internazionale in diverse gallerie, fiere, e istituzioni, tra cui, ma non solo: We work here a Midori.so2 a Tokyo (2015), IMM Cologne (2015); Sight Unseen Offsite (New York, 2014); The Future is Handmade al Kalmar Museum of Art (Svezia, 2014); The Evolution of the Object alla Gallery Korn (Stoccolma, 2012); Talking Textiles alla Milano Design Week, curata dai cacciatori di tendenze Li Edelkoort e Philip Fimmano (2011); e alla prima edizione di Wallpaper Handmade (Milano, 2010).

Oltre ai suoi attuali lavori da designer e fotografa, Greiling ha anche lavorato come supplente e professoressa aggiunta di design di prodotti alla Hochschule der Bildenden Künste Saar (HBKsaar, Germania nel 2014, 2015, e 2016); come curatrice alla Contemporary Collected a Tokyo (primavera e autunno 2012) e all'Ambasciata Nordica di Berlino (2014); come direttrice del design industriale al Traffic (Dubai, 2008-2009); come architetto di interni al Limitless (Dubai, 2007-2008) e al Nyréns Arkitektkontor (Stoccolma, 2005-2007).