-->
  • Saldi invernali
  • Gala Fernández

    Marbella, Spagna

    Nata a Madrid nel 1969, la designer Gala Fernández studia arte e design alla Facultad de Bellas Artes de la Universidad Complutense de Madrid, conseguendo la laurea triennale nel 1992. Continua gli studi in design presso l'Istituto Europeo di Design a Milano, laureandosi nel 1994; l'anno successivo Fernández co-fonda con Riccardo Marzullo a Madrid uno studio chiamato Assembla Design. Nel 2000 si trasferisce a Treviso, in Italia, per lavorare con Jaime Hayon nello studio Fabrica del Benetton Group, ed i due insieme supervisionano nello studio lo sviluppo di molti progetti di design di interni e prodotti fino al 2004.

    Nel 2005 Fernández si trasferisce a Londra e fonda il suo omonimo studio: il lavoro multidisciplinare di Fernández spazia dall'arte al design e si occupa di design di interni e di oggetti, e anche di editoria. Nel 2006, torna a Madrid e comincia una collaborazione, tutt'ora in corso, con l'artista e designer Oscar Mariné, e due anni dopo diventa manager per El Ultimo Grito a Berlino, ma continua ad essere divisa tra Madrid e altri progetti. Sceglie infine di tornare a stabilrisi a Madrid, ma tale periodo non durerà, e nel 2011 si trasferisce a Lessac, in Francia, per dirigere una serie di corsi estivi alla stimata Domaine de Boisbuchet.

    Dal 2012 al 2015 Fernández divide il suo tempo tra Città del Messico - dove ha lanciato il suo studio creativo e multidisciplinare chiamato Piopio Design Labs, in collaborazione con Berta Roda - e Madrid. Nel 2013 Fernández collabora alla fondazione di Abierto Mexicano de Diseño (festival di design); fino al 2015 è stata partner e consulente per il progetto.

    Nel 2015 Fernández si trasferisce a Marbella in Andalusia, Spagna. Continua a lavorare con Berta Roda e con Piopio Design Labs, e nel 2016 il duo lancia una galleria d'arte e di design chiamata Bergman Rd. Gallery.

    Da marzo 2016 Fernández lavora anche con CuldeSac Editions, un progetto con lo studio di design e comunicazioni Culdesac, con sede a Valencia, che ricerca e revisiona speciali progetti di design in collaborazione con designer e artisti di tutto il mondo.

    Fernández ha esibito i suoi lavori in gallerie e musei di tutto il mondo, tra cui, ma non solo: The Buccaneer’s Booty – Gala Fernández Recent Works, curata da Maria Cristina Didero alla Bergman Rd. Gallery (2016); Lámparas de la Real Fábrica de Cristales s.XVIII – s. XXI, una mostra che include la collezione di lampade One Off Worlds e il lampadario Hail! Bright Cecilia, fatto in collaborazione con la famosa vetreria spagnola La Real Fábrica de Cristales de La Granja e presentata nel suo museo e stabilimento del XVIII secolo Real Sitio de San Ildefonso de la Granja (2016); Not Straight Worlds, una mostra insieme a David Trullo a La Galería Factoría a Madrid (2015); This is not a Duet, curata da Maria Cristina Didero, una mostra insieme a Sung Jang, che include Caro Ettore, una collezione di piccole sculture in pietra prodotte in Messico, alla Chamber Gallery a New York (2015); e Out of the Cage, presentata da Marion Friedmann Gallery durante il London Design Festival (2014).

    La designer ha anche insegnato in numerose istituzioni, tra cui la Design School of Universidad Anáhuac a Città del Messico; l'Instituto Europeo di Design a Madrid; Faculdade de Arquitectura da Universidade de Lisboa (FAUTL) a Lisbona; NAi Nederland Architectuurinstituut a Rotterdam; e sia al Royal College of Art che al Goldsmiths a Londra.